La nota di accordo

dumm milkyCaldo. Tanto caldo. Indossare maschere come le nostre con queste temperature è un’impresa, qualcosa che ci accumuna – con rispetto – a penitenti medioevali. L’evento al quale dovevamo partecipare si è concluso, sudati e col fiato dimezzato riponiamo maschere e costumi nel baule. Ora una birra, un’aranciata o una testa sotto l’acqua corrente del lavandino, non ce la toglie nessuno. “Scusate ragazzi qui c’è una fotografa che chiede di voi, sul volantino c’è scritto che sareste stati a disposizione dei fotografi fino alle 19:00 e vorrebbe potervi fotografare. La frase è recapitata direttamente a me, Ale e Gigi, pur a pochi metri di distanza, si godono l’onorevole riposo dei guerrieri e non hanno sentito. Sono paonazzi, rilasciati su sedie scomode ma in pace con il loro corpo.

IMG_6810 (Large)

Non so che ore siano ma di sicuro la fotografa ha ragione: anche se l’evento ha concluso il ciclo fisiologico la pubblicità prometteva altri orari. Guardo i miei amici… non ho cuore di affrontarli ma devo. Prima però spiego a Michela, la fotografa che chiede di noi, come stiano le cose: stavamo tornando a casa ma ci fa piacere onorare l’impegno. Ci accordiamo per un servizio fotografico di qualche minuto e chiedo la cortesia di evitare di indossare ancora le tute di licra, “anzi… se possibile… hem… possiamo farlo in abiti civili?”

Michela Miky Sal è una ragazza sveglia e comprende al volo l’opportunità: per qualche minuto saremo suoi in esclusiva, senza sgomitare con altri e in una condizione artistico/estetica inconsueta.  Le foto del Dummies Project “in borghese” o senza maschere sono molto rare, i contratti e/o accordi con i nostri clienti su questa materia sono chiarissimi e invalicabili: “divieto espresso di pubblicazione” ma per questa volta il direttore artistico sembra voler fare un’eccezione. Ale mi guarda e sul suo volto attonito si disegna l’espressione di qualcuno che abbia visto qualcosa di indecifrabile o, meno poeticamente, ha deciso che sono impazzito ma non ha la forza di replicare. In effetti sto accordando a una sconosciuta un privilegio mai accordato ad altri. Ale si volta verso Gigi, borbottano qualcosa che non distinguo e con la loro solita dolcezza indossano le maschere in silenzio.

Questa è la nota magica di accordo che ci lega da anni: la consapevolezza che il Dummies Project anteporrà il desiderio di una giustizia salomonica, al proprio interesse personale. E poi Michela è una ragazza simpatica, ha viaggiato per incontrarci e il “Project” non prende scorciatoie. Mai.

F.B.

IMG_6747 (Large)

Shots by Michela Milky Sal

4 risposte a "La nota di accordo"

Rispondi a Valeria Sanna Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...